Sax Tenore _ vendita, vendita rateizzata, noleggio annuale
Sax Tenore
Sax Tenore
Sax Tenore
Sax Tenore

Sax Tenore generalmente disponibili per la vendita, la vendita rateizzata e il noleggio annuale

Royal Winds / Borgani RTS55
Royal Winds / Borgani RTS70PRO
Royal Winds / Borgani RTS85PRO Bronze

Jupiter JTS500A
Jupiter JTS700Q
Jupiter JYTS1100Q

Selmer Axos Tenor

Yamaha YTS280
Yamaha YTS480

Il Sax Tenore è la voce tenorile della famiglia dei sassofoni. Il sax tenore incarna l’immagine del sassofono nell’iconografia popolare ed è riconoscibile per via della caratteristica “gobba” del collo.

Si tratta di uno strumento  in Sib. La sua estensione va dal La♭3 al Mi5 (il mi alto nel rigo in chiave di violino) ma, come per tutti i sassofoni, viene scritta dal Si♭ sotto il rigo al Fa♯ sopra il rigo. La produzione dei suoni sopracuti è piuttosto agevole con il sax tenore. Questo fa sì che molti tenoristi jazz siano in grado di estendere la tessitura dello strumento anche di un’ottava al di là della tessitura normale. Il timbro del tenore può variare da scuro fino ad essere abbastanza brillante da rivaleggiare, nelle ottave superiori, con il sax contralto.

All’inizio del XX secolo si fabbricava un sax tenore leggermente più piccolo e in Do detto C-melody sax che ebbe un periodo di popolarità attorno agli anni 1920, in parte perché non richiedeva la produzione di spartiti speciali che all’epoca era piuttosto costosa (e per questo motivo si richiedeva ai sassofonisti la capacità di leggere in Do).

Il tenore è soprattutto utilizzato in formazioni bandistiche e jazzistiche, mentre il suo impiego orchestrale (a differenza del contralto) è piuttosto limitato: ha generalmente parti di accompagnamento che spesso divide con l’eufonio e il trombone. Diverso è invece il caso per quello che riguarda i quartetti di sassofoni, dove il tenore è presenza fissa.

La popolarità del tenore inizia con il jazz, grazie al genio di Coleman Hawkins che seppe trasformarlo da strumento di accompagnamento a protagonista, funzione che ricopre ancora oggi in numerosissime formazioni jazz. Dal jazz il tenore venne poi introdotto nella musica rock, anche se con minor prominenza.

Si stima che, tra tutti gli studenti di sassofono, il 98% inizi studiando il sax alto, e il 10% passi poi al tenore, che è leggermente più grande del contralto e pone qualche problema di intonazione in più.